BLOG

INFORMAZIONE SALUTE

benessere sostenibile

Benvenuti nel blog di Erboristeria Symbiosis, dove troverete informazioni preziose sulla salute e il benessere naturale. Esplorate i nostri articoli dedicati a erbe medicinali, rimedi naturali, stili di vita sani e molto altro. Siamo qui per condividere conoscenze e ispirarvi a prendervi cura di voi stessi in armonia con la natura. Unisciti a noi in questo viaggio verso una vita equilibrata e piena di vitalità!

Hibiscus un fiore pieno di salute

🌿 Esplorando le Potenzialità Rivoluzionarie dell’Hibiscus sabdariffa! 🌺

Memoria Potenziata e Difesa Neurologica: L’Hibiscus sabdariffa svela il suo impatto fenomenale sulla memoria e la protezione del sistema nervoso. Dall’analisi dei risultati promettenti emerge la possibilità di ridefinire gli approcci alla neuroprotezione. Nuovi studi, necessari a consolidare e approfondire queste scoperte, gettano le basi per un futuro avvincente nel campo della salute cognitiva.

🌱 Salute Cardiovascolare e Benessere Naturale: Il ruolo poliedrico dell’Hibiscus sabdariffa si manifesta come un alleato potente nel panorama della salute cardiometabolica. Gli estratti polifenolici, con particolare attenzione a quelli etanolici, non solo si distinguono per la loro incredibile attività antiossidante ma sottolineano anche un ruolo fondamentale nella modulazione dell’assorbimento del glucosio a livello intestinale e muscolare. Questa prospettiva apre nuovi orizzonti per approcci terapeutici integrati e naturali nella gestione delle patologie metaboliche.

🌟 Difesa Epatica dall’Ossidazione: L’Hibiscus sabdariffa si distingue ulteriormente nella protezione del fegato dall’assalto ossidativo indotto da Fe2+. Gli estratti, in particolare quelli etanolici, emergono come protagonisti nella neutralizzazione dei radicali liberi, svolgendo un ruolo cruciale nel contrastare l’infiammazione epatica e promuovere la disintossicazione.

🌾 Oltre l’Antiossidante: Sostenitore della Salute Globale: L’Hibiscus sabdariffa, con il suo arsenale di proprietà antiossidanti e antidiabetiche, si configura come un autentico “superfood”. L’integrazione di questo dono della natura si configura come un approccio innovativo nella prevenzione e nel trattamento delle malattie croniche. Dai benefici cognitivi al supporto cardiovascolare, l’Hibiscus diventa un elemento cruciale di un approccio olistico alla salute.

🔍 Ricerca e Sviluppo Continuo: Gli studi, tra cui “DOI: 10.1111/jfbc.14399” e “DOI: 10.1007/s10787-022-01101-z,” costituiscono il fondamento scientifico robusto su cui si basano queste affermazioni. Tuttavia, il nostro impegno prosegue attraverso una ricerca incessante, incorporando nuove scoperte per garantire approcci terapeutici sempre più efficaci e naturali.

🌱 Verso una Rivoluzione della Salute: L’Hibiscus sabdariffa, più di una pianta, si rivela un alleato per la salute totale. Questo “superfood” incarna un futuro in cui la prevenzione e la cura abbracciano l’essenza della terra stessa, offrendo alternative chiare e naturali alla farmacologia sintetica.

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/36259155/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/37764756/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/36436183/

 

Mentre cerchi la longevità, non lasciarti mai indietro la salute

Rallentare l'invecchiamento: la chiave per una vita più sana e più lunga. Negli ultimi decenni, l'aspettativa di vita media nei paesi sviluppati è aumentata notevolmente, regalandoci 30 anni extra. Questo è stato possibile grazie ai progressi nella medicina, ai vaccini, ai servizi igienico-sanitari e agli antibiotici. Ma c'è una sfida nascosta: il divario tra la longevità e la salute. Pensate a questo: un americano che si aspetta di vivere fino a 79 anni potrebbe affrontare una malattia grave già a 63 anni, il che significa vivere il 20% della vita in malattia. L'invecchiamento è un fattore di rischio significativo per molte malattie croniche. La ricerca biomedica e la pratica clinica si sono concentrati a lungo sul trattamento delle singole malattie, estendendo la vita ma non necessariamente la salute. Tuttavia, la medicina sta cambiando. Il campo della geroscienza si concentra sulla biologia dell'invecchiamento e mira a estendere non solo la durata della vita, ma anche la durata della salute. Processi molecolari e cellulari nei nostri tessuti e organi influenzano sia la longevità che la salute, e stanno emergendo promettenti approcci per rallentare questi processi. Un esempio sono i farmaci senolitici, che mirano a rimuovere le cellule senescenti (quelle "zombie" che possono causare problemi di salute). La ricerca ha dimostrato risultati promettenti nei topi, e gli studi clinici sugli esseri umani sono in corso. Ma cosa possiamo fare fin da subito? La prevenzione è fondamentale. Mantenere sotto controllo il colesterolo, la pressione sanguigna e seguire linee guida per la salute come la percentuale di grasso corporeo, la massa magra e la densità ossea sono passi importanti. Una dieta sensata, sonno di qualità, esercizio fisico regolare e connessioni sociali possono modulare la biologia dell'invecchiamento. Gli esperti ritengono che queste abitudini possono regalarci almeno 10 anni extra di salute. Il segreto sta nel rallentare l'invecchiamento e godere di una vita più sana e più lunga. Un futuro in cui viviamo più a lungo e in salute è possibile. La scienza sta facendo progressi significativi, e ognuno di noi può contribuire a migliorare la propria salute adottando stili di vita sani. Rallentare l'invecchiamento potrebbe essere la chiave per una vita straordinaria. #Salute #Longevità #RallentareLinvecchiamento. https://www.scientificameri can.com/article/ways-to-extend-your-healthy-years-not-just-your-life/

uomo fatto di alga spirulina

Benefici Clinici della Spirulina in pazienti con diverse condizioni di salute

 

La spirulina, un superfood ricco di nutrienti, è oggetto di crescente interesse nella ricerca scientifica per i suoi potenziali benefici sulla salute. Gli studi clinici condotti su pazienti con diverse condizioni di salute hanno rivelato risultati interessanti. Ecco alcune delle scoperte più significative:

 

Gestione del Colesterolo: Uno studio condotto nel 2005 ha dimostrato che l’assunzione di spirulina può ridurre la solubilità del colesterolo, portando a una maggiore escrezione fecale di colesterolo e acidi biliari. Questo può contribuire a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre, la dieta arricchita con ficocianina, un pigmento presente nella spirulina, ha dimostrato effetti positivi sull’abbassamento del colesterolo.

 

In uno studio, i pazienti con dislipidemia di nuova diagnosi che hanno assunto 1 g di spirulina al giorno per 3 mesi hanno mostrato una riduzione significativa dei livelli di trigliceridi (TG) del 16,3%, del colesterolo LDL (LDL-C) del 10,1%, del colesterolo totale (TC) dell’8,9% e del colesterolo non-HDL-C dell’10,8%. Inoltre, il rapporto tra TC e colesterolo ad alta densità (HDL-C) è diminuito dell’11,5%, mentre i livelli di HDL-C sono aumentati del 3,5%.

 

Proprietà Antinfiammatorie: Grazie alla presenza di pigmenti blu-verdi, in particolare la ficocianobilina, la spirulina mostra notevoli proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Questo composto può inibire l’attività della NADPH ossidasi, riducendo così lo stress ossidativo e contribuendo a combattere l’infiammazione.

 

Perdita di Peso: La spirulina può influenzare positivamente la gestione del peso attraverso vari meccanismi. Riduce l’appetito, migliora la sazietà e inibisce l’attività della lipasi pancreatica, contribuendo alla riduzione dei livelli di trigliceridi dopo i pasti.

 

In uno studio su pazienti con diabete di tipo 2, l’assunzione di 2 g di spirulina al giorno per 2 mesi ha portato a una riduzione significativa della glicemia a digiuno, della glicemia postprandiale e dell’emoglobina A1c. Inoltre, si è osservata una riduzione significativa dei trigliceridi e del colesterolo LDL (LDL-C), insieme a una riduzione dei rapporti aterogenici di TC:HDL-C e LDL-C:HDL-C.

 

Prevenzione dell’Accumulo di Colesterolo da parte dell’acido gamma-linolenico: La spirulina contiene acido gamma-linolenico (GLA), che può aiutare a prevenire l’accumulo di colesterolo nelle arterie. Inoltre, la presenza di vitamina B3 (niacina) nella spirulina ha un effetto positivo sulla gestione dei lipidi nel sangue.

 

Questi risultati sono stati osservati in studi clinici condotti su pazienti con condizioni come dislipidemia, ipertensione, cardiopatia postischemica, diabete, sindrome nefrosica e in pazienti anziani. Tuttavia, va notato che la risposta alla supplementazione di spirulina può variare in base all’età, al sesso, alle comorbilità e alla dose/durata del trattamento.

 

In sintesi, la spirulina mostra promettenti benefici per la salute, tra cui il miglioramento della gestione del peso, dei livelli di colesterolo e delle condizioni infiammatorie. Tuttavia, ulteriori ricerche, inclusi studi clinici più ampi, sono necessari per confermare in modo definitivo questi risultati.

🧠💪 Ricerca scientifica conferma: l'attività fisica è la chiave per una mente sana e forte in età avanzata! Uno studio pubblicato nel Journal of Neurology Neurosurgery and Psychiatry dimostra che essere attivi per tutta la vita porta risultati ottimali per la salute cognitiva. 🏃‍♀️🌞 L'importante è iniziare e mantenere l'attività fisica sin dalla giovane età! La mezza età è un momento critico per la salute cardiovascolare e il benessere del cervello nelle fasi successive della vita. 🔬 La ricerca ha coinvolto una coorte di nascita britannica del 1946 e ha esaminato oltre 30 anni di dati. I partecipanti che si sono mantenuti attivi nel corso della vita hanno mostrato uno stato cognitivo migliore in età avanzata. 💡 Questo studio ci ricorda l'importanza di fare movimento regolarmente sin da giovani! Scegli un'attività che ti piace e che ti mantenga attivo/a. Ogni piccolo passo fa la differenza! 🌟 Non importa l'intensità, ma la costanza nel tempo. L'attività fisica protegge dalla demenza, dal declino cognitivo e favorisce la funzione cerebrale. #SaluteCognitiva #AttivitàFisica #MenteSana #MovimentoPerLaVita #GiovaniAttivi #BenessereMentale #HealthyMind #HealthyBody.
🌸🧘 L’olio essenziale di lavanda (Lavandula angustifolia) ha effetti molto calmanti e anti-stress sul sistema nervoso centrale. Un recente studio ha dimostrato che l’olio essenziale di lavanda e i suoi principali componenti possono influenzare positivamente il recettore NMDA del glutammato e il trasportatore della serotonina (SERT). Prova l’olio essenziale di lavanda per alleviare lo stress e l’ansia in modo naturale! 🍃💆‍♀️ “Come un fiore che si apre alla luce del sole, così la nostra mente si apre alla pace quando ci prendiamo cura di noi stessi.” #lavanda #salute #benessere #naturale #pace.
Un bacio non è solo un gesto romantico, ma anche un potente strumento per il nostro benessere! 😘 Un bacio scatena una cascata di messaggi neurali e sostanze chimiche che trasmettono sensazioni tattili, eccitazione sessuale, sentimenti di vicinanza, motivazione e persino euforia. 💕 Inoltre, il bacio può ridurre lo stress e aumentare i livelli di ossitocina, l’ormone dell’amore. 💓 Quindi, cosa aspetti? Condividi l’amore e dai un bacio per sentirti più felice e rilassato! 😍 #bacio #amore #affetto #romanticismo #ossitocina #riducilostress #condividilamore #coppia #relazione #felicità.
🌟 Il tuo metabolismo: scopri cos’è e vivi felice! 🌟
💡 Sappiamo che il metabolismo è una parola molto usata, ma cosa significa realmente? È il modo in cui il nostro corpo brucia calorie per mantenerci in salute. Ecco alcuni punti importanti:
✅ Il metabolismo basale è il numero di calorie bruciate a riposo. È il nostro punto di partenza per il consumo calorico giornaliero.
✅ Non esistono soluzioni magiche per accelerare il metabolismo in modo duraturo. Evita diete drastiche o pillole che promettono miracoli. Fai scelte sane e sicure.
✅ Costruire massa muscolare può dare una spinta al metabolismo. Ogni movimento conta e ogni sforzo è un passo verso una vita più attiva e piena di energia!
✅ L’esercizio fisico regolare è fondamentale per mantenere un metabolismo sano. Trova un’attività che ti piace e che ti faccia sentire bene. Ogni volta che ti muovi, stai investendo nel tuo benessere!
✅ Mangiare tante verdure, della frutta ​​e delle fibre, può aiutarti a controllare l’apporto calorico, facendoti sentire sazio/a più a lungo.
🌟 La chiave è: mangia meno, ma mangia bene e sii felice! 🌟
🍽️ Concentrati su una dieta equilibrata, ricca di cibi nutrienti. Fai attività fisica che ti piace e prenditi cura del tuo corpo. Ricorda che i piccoli cambiamenti costanti sono più efficaci di soluzioni drastiche a breve termine.
 
🌼 “Ogni movimento conta, ogni passo è un investimento verso una vita più attiva e piena di energia! Mantieniti motivato/ae scopri il potenziale del tuo corpo!” 🌼.
 

SymbiosiS

Informazione a 360°

Play Now

dai nostri social

Blog

Il Polypodium leucotomos è una felce tropicale ricca di antiossidanti. L’assunzione orale di Polypodium leucotomos può costituire un rimedio sicuro ed efficace nel prevenire i danni alle cellule della pelle da raggi UV e aiuta ad attenuare le reazioni infiammatorie all’esposizione solare (scottature). Inoltre, è stato riportato che l’uso di Polypodium leucotomos può essere utile nel trattamento di dermatite atopica, vitiligine e psoriasi 12. #polypodium #salute #bellezza 🌿🧪🔬 Fonti: PubMed 27367679, PubMed 34603041.
Sapevi che le rughe potrebbero essere più di un problema estetico? Secondo recenti studi, man mano che la nostra pelle invecchia, rilascia un cocktail chimico che potrebbe indurre l’invecchiamento prematuro di altri organi. In altre parole, le rughe potrebbero non essere solo il risultato dell’invecchiamento, ma anche un fattore determinante. Quindi, prendersi cura della nostra pelle potrebbe aiutare a riportare indietro le lancette del tempo sia all’interno che all’esterno del nostro corpo! Inoltre, la pelle invecchiata si comporta molto peggio di quella giovane in tutte le sue funzioni: le sue funzioni di barriera si indeboliscono, le ferite guariscono più lentamente, la sensibilità al tatto diminuisce e le sue difese immunitarie sono compromesse. La pelle invecchiata è anche maggiormente soggetta al cancro. Prendersi cura della nostra pelle non dovrebbe più essere considerato un progetto legato alla vanità, ma un fattore fondamentale per rimanere biologicamente giovani e in salute. 💡🧬 #scienza #cura della pelle #anti-invecchiamento #salute”
Il rooibos è una bevanda ottenuta per infusione delle foglie essiccate di Aspalathus linearis, una pianta arbustiva sudafricana. 🍵 Un nuovo studio ha esaminato gli effetti dell’estratto di Rooibos sull’obesità e lo stato infiammatorio cronico a basso grado associato. I risultati mostrano che l’estratto di Rooibos ha ridotto significativamente la produzione di ROS e la secrezione di citochine pro-infiammatorie nei leucociti umani. Inoltre, l’estratto di Rooibos ha inibito l’accumulo intracellulare di lipidi e ridotto l’adipogenesi. Quindi, aggiungere il tè Rooibos alla dieta quotidiana potrebbe prevenire lo sviluppo dell’obesità associata all’infiammazione cronica a basso livello.

intenso

MIRTILLO

I mirtilli sono un alimento popolare e spesso si trovano negli integratori. Il contenuto di antiossidanti e antociani dei mirtilli li rende particolarmente efficaci nel ridurre il declino cognitivo, sostenere la salute cardiovascolare, proteggere il fegato e nel ridurne l'accumulo di grasso.

I mirtilli possono anche avere un potenziale effetto nootropico*. È stato scoperto che migliorano la cognizione nelle persone in fase di declino cognitivo, ma ci sono anche alcune prove che suggeriscono che i mirtilli possono migliorare la cognizione anche nei giovani sani. Possono anche svolgere un ruolo nel promuovere la crescita del tessuto nervoso e ridurre l'infiammazione neurologica.

I mirtilli possono essere mangiati o integrati.

Nootropico. “ parola greca che significa 'Verso la mente', sono composti che sono entrambi neurologicamente attivi e migliorano direttamente o indirettamente il potenziale cognitivo attraverso maggiori capacità (es. riflessi), stato di benessere o potenziale di apprendimento”

CONFERENZA

A.M.I.A.

🌿👨‍🏫 Oggi a Milano, l' erborista SymbiosiS terrà una conferenza sulla nutraceutica, concentrati di erbe liquidi basati sul peso corporeo...L'evento è promosso dall'Associazione Medica Antiaging Italiana e prevede la partecipazione di altri relatori come Filippo Ongaro e Mike Maric. Il microbiota è ora considerato un vero e proprio "organo" dalla comunità scientifica, ed è influenzato da dieta, stile di vita e età. Il microbioma è fondamentale per il nostro benessere e la nostra salute, e ci sono molti diversi tipi di microbiota che colonizzano diverse parti del corpo, incluso l'asse intestino-cervello. Nuove tecnologie e metodi analitici hanno aperto nuovi scenari di conoscenza medica, come la nutrigenomica, la metabolomica, la proteomica e altre scienze "omiche" che offrono un nuovo approccio non solo per i malati, ma anche per le persone sane.

🌍🧬 Allergie in aumento: come il nostro sistema immunitario sta lottando per adattarsi al mondo in cambiamento 🧬🌍 Sempre più persone soffrono di allergie e la medicina sta faticando a stare al passo. 🔍 Ricerche recenti mostrano che ci sono molte cose che contribuiscono al quadro allergenico, come l’inquinamento atmosferico, il cambiamento climatico, l’uso di antibiotici e la mancanza di esposizione a batteri protettivi. Questi fattori possono influenzare il modo in cui il nostro sistema immunitario reagisce alle sostanze normalmente innocue, causando reazioni allergiche. Dobbiamo iniziare a pensare a come possiamo aiutare il nostro sistema immunitario ad adattarsi al mondo in cui viviamo e prevenire le allergie. 💪 Ma non si tratta solo di trovare soluzioni mediche. Dobbiamo anche considerare le nostre azioni e il loro impatto sull’ambiente e sulla salute. Possiamo fare scelte consapevoli per ridurre l’inquinamento atmosferico, combattere il cambiamento climatico e promuovere uno stile di vita sano. Insieme, possiamo creare un mondo più sano per noi e per le generazioni future. 🌱 Come ha detto Cesare ne “Il Pianeta delle Scimmie - Rivoluzione”: “L’ape solitaria non può sopravvivere da sola”. Dobbiamo lavorare insieme per creare un mondo più sano per tutti. 🐒 #salute #allergie #ricerca #responsabilità. https://www.theguardian.com/society/2023/may/28/cats-peanuts-bee-stings-the-irritating-truth-about-allergies
🌿🌱 Scopri il potere delle piante medicinali ! 🍃🌺 L’articolo “Medicinal plants, human health and biodiversity: a broad review” esplora come la biodiversità contribuisca significativamente al sostentamento e allo sviluppo umano. Secondo i rapporti dell’OMS, l’80% della popolazione globale si affida ancora ai farmaci botanici. #salute #benessere #piantemedicinali #biodiversità #OMS #PubMed La scoperta di farmaci da fonti naturali coinvolge un approccio multifattoriale che combina tecniche botaniche, fitochimiche, biologiche e molecolari. Molte medicine moderne hanno origine dalle piante medicinali. La conservazione della biodiversità delle piante è quindi di fondamentale importanza per garantire la diversità strutturale e fornire composti guida per lo sviluppo sostenibile della civiltà umana in generale. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25001990/. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29278625/. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34888207/
🌿🔊 Un nuovo studio rivela che le piante emettono suoni quando sono stressate. I ricercatori hanno registrato suoni ultrasonici emessi da piante sottoposte a stress come la disidratazione e il danno fisico. Questi suoni potrebbero essere utilizzati per monitorare lo stato delle colture in agricoltura e migliorare l’efficienza dell’irrigazione. Questa scoperta apre nuove strade per comprendere le interazioni tra le piante e il loro ambiente e tra le piante e noi. Presto scopriremo cosa pensano le piante di noi uomini.. #piante #suonidellepiante #scienza #ricerca #symbiosis https://www.cell.com/cell/fulltext/S0092-8674(23)00262-3
Pasti in famiglia: un trucco per far amare le verdure ai bambini! 🌱👨‍👩‍👧‍👦" ✨ Una nuova ricerca rivoluzionaria! ✨ Un recente studio clinico randomizzato condotto in Germania ha rivelato un segreto per far amare le verdure ai bambini durante i pasti in famiglia. Ecco cosa abbiamo imparato: Lo studio ha coinvolto 50 coppie di genitori e 50 bambini, con un'età media di 8 anni per i più piccoli e 43 anni per i genitori. I bambini che seguivano diete speciali o avevano allergie sono stati esclusi dallo studio per garantire la validità dei risultati. Durante l'esperimento, ai partecipanti è stata servita una tipica cena tedesca, che comprendeva fette di pane, salumi, formaggi e, naturalmente, frutta e verdura tagliate a pezzetti. Le famiglie sono state suddivise in due gruppi, con pasti identici tranne per la durata. E ora, ecco il risultato stupefacente: i bambini che rimanevano a tavola per dieci minuti in più (raggiungendo un totale di 30 minuti) consumavano significativamente più frutta e verdura. In media, hanno mangiato circa 100 grammi in più di questi alimenti salutari! Cosa significa tutto questo? Aggiungere una porzione giornaliera extra di frutta e verdura alla dieta dei nostri bambini può ridurre il rischio di malattie cardiometaboliche dal 6 al 7%. Un vantaggio per la loro salute che non possiamo ignorare! 💪🍎🥦 Tuttavia, è fondamentale che la tavola offra una quantità adeguata di frutta e verdura, con pezzi tagliati piccoli per renderli più facili da mangiare e attraenti per i piccoli commensali. Questo trucco si è rivelato efficace nel far apprezzare i sapori e la varietà delle verdure. 🥕🌽🍇 Inoltre, è interessante notare che pasti più lunghi non hanno portato i bambini a mangiare più pane, salumi o dessert. Al contrario, i partecipanti hanno mangiato più lentamente, sperimentando una maggiore sensazione di sazietà. I pasti in famiglia rappresentano un'occasione unica per creare un ambiente di apprendimento formativo per i nostri bambini. Le scelte alimentari e le preferenze dei bambini si sviluppano proprio in questo contesto. Perciò, facciamo uno sforzo per migliorare la salute nutrizionale dei nostri piccoli amici durante i pasti in famiglia! 👨‍👩‍👧‍👦🍽️💚 Ricordate che la salute dei nostri bambini dipende da noi! Offriamo loro un ambiente sano, ricco di frutta e verdura, e promuoviamo abitudini alimentari equilibrate sin da piccoli. Insieme possiamo fare una differenza nella loro salute e nel loro futuro! 🌱💕 #PastiInFamiglia #SaluteNutrizionale #BambiniSani #VerdureAmate #Habitosani #GenitoriAttenti

SymbiosiS

Informazione a 360°
Play Now
una ricerca condotta dall’Istituto per la bioeconomia del Cnr e dal Club alpino italiano conferma i benefici di una passeggiata nella foresta sulla riduzione dei sintomi dell’ansia. Questi benefici sarebbero dovuti all’inalazione dei composti organici volatili (BVOC), un’ampia gamma di sostanze aromatiche rilasciate dalle foglie degli alberi e dagli oli essenziali contenuti nel legno. La ricerca ha coinvolto più di 500 persone e ha indagato l’effetto dei BVOC, nello specifico i monoterpeni (MT), inalati direttamente in ambienti naturali sui livelli di ansia. Dai risultati emerge che i sintomi dell’ansia diminuiscono dopo l’esposizione a concentrazioni totali più elevate di MT e in particolare dell’α-pinene, il terpene più diffuso in natura che si trova nella resina di molte conifere. https://www.mdpi.com/1660-4601/20/4/2773.
“La pappa reale è una sostanza prodotta dalle ghiandole delle api operaie ed è molto preziosa. È ricca di proteine e amminoacidi essenziali, contiene grassi buoni ed è fonte di vitamine e sali minerali. Alcuni studi suggeriscono che la pappa reale possa avere effetti positivi sull’invecchiamento e sulla longevità negli esseri umani. Ad esempio, uno studio ha rilevato che l’ingestione di pappa reale per sei mesi ha migliorato l’eritropoiesi, la tolleranza al glucosio e la salute mentale nei partecipanti . Un altro studio ha esaminato come la pappa reale e i suoi componenti promuovano un invecchiamento sano e una maggiore longevità negli esseri umani .” #pappareale #salute #benessere #invecchiamentosano #longevità #vitamine #saliminerali Riferimenti bibliografici: : Morita H., Ikeda T., Kajita K., Fujioka K., Mori I., Okada H., Uno Y., Ishizuka T. (2012). Effect of royal jelly ingestion for six months on healthy volunteers. Nutrition Journal, 11:77. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov /22995464/ : Kunugi H., Mohammed Ali A. (2019). Royal Jelly and Its Components Promote Healthy Aging and Longevity: From Animal Models to Humans. International Journal of Molecular Sciences, 20(19):4662. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov /31547049/
"La vitamina D può migliorare le prestazioni atletiche? Scopriamo cosa dice la scienza!" Testo: 🏃‍♂️💊🌞🥛 La vitamina D è fondamentale per la salute generale ma anche per le prestazioni atletiche. Tuttavia, l'insufficienza di vitamina D è un grave problema che riguarda molte persone, tra cui i neonati, i bambini, le donne in premenopausa, diversi gruppi razziali o etnici e gli anziani. Gli atleti, in particolare le donne, potrebbero essere a maggior rischio di carenza di vitamina D. Ma cosa succede se gli atleti con carenza di vitamina D integrano questa sostanza? Migliorano davvero le loro prestazioni? 📚🤔🔬 Per rispondere a queste domande, gli esperti hanno pubblicato un numero speciale di studi sulla "Vitamina D e prestazioni sportive". Sono state esaminate diverse discipline sportive e popolazioni per comprendere meglio la relazione tra la vitamina D e le prestazioni atletiche. 🔍📊📝 I risultati degli studi sono stati interessanti: l'integrazione di vitamina D ha dimostrato di migliorare lo stato di vitamina D e può influenzare positivamente i muscoli scheletrici. Inoltre, la concentrazione plasmatica di vitamina D è stata associata alla funzione muscolare e alla risposta immunitaria sia nella popolazione generale che in quella atletica. 👨‍👦‍👦🏋️‍♂️🤾‍♀️ Gli studi hanno coinvolto diversi sportivi, tra cui giocatori di calcio e pallavolo, ragazzi con diabete mellito di tipo 1 e molti altri. Ad esempio, uno studio ha dimostrato un aumento del 92% della concentrazione plasmatica di vitamina D nei giovani calciatori dopo un'integrazione giornaliera di colecalciferolo per due mesi. 💡👀📈 In sintesi, la vitamina D sembra essere importante per le prestazioni atletiche e l'integrazione di questa sostanza può avere effetti positivi sullo stato di vitamina D e sui muscoli scheletrici. Se sei uno sportivo, potrebbe essere utile valutare i tuoi livelli di vitamina D e, se necessario, integrare questa sostanza per migliorare le tue prestazioni. https://www.mdpi.com/2072-6643/12/3/841 #VitaminaD #PrestazioniAtletiche #Integrazione #MuscoliScheletrici #Salute #Sportivi #Allenamento #Benessere #Scienza #Studi #ricerca Mostra meno

Dalla ricerca scientifica alla tua salute: gli integratori SymbiosiS l'efficacia che meriti

Scienza e natura in perfetta armonia per il tuo benessere quotidiano

Secondo un recente articolo pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition, le attività che ci appagano, come ascoltare musica, praticare sport, leggere o ammirare l'arte, possono sostituire l'impulso di cercare soddisfazione nel cibo ultra trasformato. Gli autori hanno dimostrato che l'esposizione a un intenso programma di arricchimento musicale di 12 mesi può ridurre il rinforzo alimentare nei neonati, in particolare per i maschi, contribuendo a ridurre il rischio di obesità. I carboidrati raffinati e i grassi presenti negli alimenti ultra-trasformati innescano risposte neurali simili a quelle delle sostanze che creano dipendenza, come la nicotina, e la disponibilità di queste opzioni riduce la quantità di lavoro necessaria per consumarle, rendendole ancora più attraenti. Questa scoperta suggerisce che offrire alternative non alimentari può influenzare la natura rinforzante del cibo e contribuire a plasmare le preferenze alimentari fin dalla prima infanzia. Dice il saggio: Chi mette gusto nella vita, meno ne ha bisogno nei panini. https://academic.oup.com/ajcn/art icle/116/6/1462/6762410
Lo sapevate che gli acidi grassi polinsaturi (PUFA) a basso contenuto di omega-3 (n-3) e i PUFA a più alto contenuto di omega-6 (n-6) possono influenzare l'infiammazione e la depressione? Ma cosa succede quando si integra l'n-3 nella dieta? Uno studio randomizzato controllato ha dimostrato che l'integrazione di n-3 può ridurre l'infiammazione e l'ansia anche tra i giovani adulti sani. Questo è un importante risultato che suggerisce che l'n-3 può avere potenziali benefici ansiolitici per le persone senza una diagnosi di disturbo d'ansia. E voi, conoscete i benefici degli acidi grassi polinsaturi? #salute #benessere #alimentazione #acidi grassi #omega3 #n3 #ansia #infiammazione". https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/2 1784145/
NIENTE …. L'amore è una delle esperienze più belle e gratificanti che possiamo vivere nella vita. Tuttavia, può essere difficile trovare la persona giusta con cui condividere questa esperienza. La ricerca sul matchmaking ha dimostrato che molte delle convinzioni popolari sulle compatibilità della personalità sono in realtà miti, e che la chiave per trovare una buona relazione va oltre questi stereotipi. Invece, la ricerca ha dimostrato che le persone sono aperte a una vasta gamma di partner che mostrano attributi generalmente positivi, anche se questi attributi non corrispondono necessariamente alle loro preferenze particolari. Ciò suggerisce che non esiste una formula magica per trovare l'amore, ma piuttosto ci sono molte vie diverse da esplorare. Quindi, se stai cercando l'amore, non limitarti alle app di incontri o ai luoghi comuni per incontrare persone. Sii aperto alle possibilità e cerca di incontrare nuove persone in modi diversi, come attraverso le attività che ti appassionano o le persone che conosci al lavoro o a scuola. Mantieni uno spirito positivo e autentico, e non avere paura di essere te stesso. Inoltre, ricorda che non è solo la chimica o la compatibilità che determinano una buona relazione, ma anche la capacità di essere genuinamente interessati l'uno all'altro e di ascoltarsi attivamente. Cerca di imparare di più sulla persona che ti interessa, fai domande sincere e cerca di capire le loro passioni e i loro obiettivi. E, soprattutto, sii paziente e divertiti! L'amore è un viaggio, non una destinazione, e il tempo e la dedizione possono portare a relazioni incredibilmente gratificanti e durature. ♥️. https://www.scientificamerican.co m/.../love-and-the.../
Firefly hhhhibiscus plant and flowers red 90877rrr

D-MANNOSIO

per sostenere la salute delle vie urinarie in modo naturale

Integratori a base di Passiflora per ridurre l'ansia: esplorando un potenziale inesplorato L'ansia è una condizione comune che può influire negativamente sulla qualità della vita. Sempre più persone cercano alternative naturali per gestire lo stress e l'ansia, e gli integratori a base di Passiflora potrebbero offrire una soluzione promettente. La Passiflora è un genere di piante che comprende circa 600 specie diverse. Tra queste, la specie più nota è la Passiflora incarnata L., ampiamente utilizzata nell'industria alimentare, cosmetica e farmaceutica. Tuttavia, ci sono molte altre specie di Passiflora che potrebbero essere altrettanto utili per ridurre l'ansia in modo naturale e sicuro. Uno studio recente ha esaminato le principali specie di Passiflora con proprietà ansiolitiche e i loro principali componenti chimici. La ricerca ha anche analizzato studi farmacologici, brevetti e prodotti registrati che contengono Passiflora. I risultati hanno evidenziato numerosi benefici per la salute derivanti dall'utilizzo delle specie di Passiflora, ma sono ancora necessari ulteriori studi clinici per confermarne l'efficacia. Gli integratori a base di Passiflora rappresentano un'opzione naturale per ridurre l'ansia. Queste formulazioni possono fornire un supporto calmante senza gli effetti collaterali associati ai farmaci tradizionali. Tuttavia, è fondamentale scegliere integratori di alta qualità che siano prodotti da aziende affidabili e sottoposti a test rigorosi per garantirne la sicurezza ed efficacia. L'utilizzo di integratori a base di Passiflora potrebbe aiutarti a gestire lo stress e l'ansia in modo naturale, consentendoti di ritrovare un equilibrio mentale e una maggiore serenità nella tua vita quotidiana. Ricorda sempre di consultare il tuo medico prima di iniziare qualsiasi nuovo integratore. Questo ti aiuterà a garantire che sia adatto alle tue esigenze personali e che non interferisca con eventuali altri farmaci o condizioni di salute che potresti avere. Esplora il potenziale inesplorato degli integratori a base di Passiflora per migliorare il tuo benessere mentale e ridurre l'ansia in modo naturale. Fonte: [https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7387951/]
Le infezioni del tratto urinario possono essere un vero e proprio incubo per molte donne, causando dolore, fastidio e costi elevati per il sistema sanitario. Ma sapete cosa c'è di bello? Gli esperti dell'Università "La Sapienza" di Roma hanno scoperto una soluzione dolce e promettente! Hanno condotto uno studio su uno zucchero semplice chiamato D-mannosio e i risultati sono stati fantastici: il D-mannosio ha dimostrato di avere un effetto significativo sulla risoluzione delle infezioni e sul miglioramento della qualità della vita dei pazienti. Inoltre, come agente profilattico, il D-mannosio ha dimostrato di essere molto efficace nella prevenzione delle recidive. Questa scoperta rappresenta un passo importante verso un futuro più sano e senza dolore per molte donne. Condividete con le vostre amiche questa notizia rivoluzionaria e aiutateci a diffonderla! #infezionideltrattourinario #Dmannosio #LaSapienzaDiRoma #salutedelleDonne https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/ 27424995/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/ 35313893/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/ 32497610/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/ 32972899/
Scopriamo come la natura può aiutarci a stare meglio! 🌿🌳 Da più parti si stanno accumulando le evidenze che parlano di terapie basate sulla natura come vere e proprie terapie, capaci di alleviare diversi disturbi, in modo particolare per la salute mentale. 💚 Una recente ricerca ha dimostrato che chi frequenta più spesso “spazi verdi” fa meno uso di farmaci. 🌿 Un'altra revisione sul tema ha preso in considerazione circa una cinquantina di studi, affermando che le evidenze al momento indicano che gli interventi nature-based sarebbero efficaci soprattutto per gli aspetti legati alla salute mentale più che a quella fisica. 🌳 Scopriamo come la natura può aiutarci a stare meglio! 🌿🌳 Le terapie verdi, per esempio, favorirebbero il rilassamento agendo su definiti meccanismi fisiologici, come l'abbassamento della pressione, la riduzione degli ormoni legati allo stress e sotto certi aspetti persino il profilo infiammatorio legato ad alcune malattie. Non si parla di buttare via i farmaci magari, ma di capire se e come anche interventi non farmacologici basati su una maggiore fruizione della natura possono essere d'aiuto. La natura è una forza che ci unisce tutti. Ci offre una connessione con la terra, con gli animali, con le piante e con gli altri esseri umani. Ci offre una connessione con la nostra storia e con la nostra cultura . La natura è una fonte di ispirazione e di guarigione. #natura #terapienaturali #salutementale #salutefisica #ricerca #evidenze #benefici #naturaconnectedness #passeggiate #parco #barca #foresta #giardinaggio #cavallo #mindfulness #jogging #orticoltura #fiumi #laghi https://oem.bmj.com/content/80 /2/111 https://www.wired.it/.../esercizio-fisico-personalizzato.../ https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc /articles/PMC8498096/ https://www.mdpi.com/1660-4601/19/6/3214
🌊🌺Sapevate che l'alga rossa Lithothamnium calcareum, che cresce naturalmente in acque marine poco profonde, può essere utilizzata come integratore alimentare per migliorare la densità ossea e prevenire la perdita ossea legata all'età? La ricerca scientifica lo conferma! Il Lithothamnium calcareum viene utilizzata come integratore alimentare perché contiene una elevata quantità di calcio e altri minerali come magnesio, silicio e stronzio in forma organica altamente biodisponibile. Il suo PH è alcalino. I sali minerali organici di cui l'alga è costituita favoriscono la sintesi del collagene e dell'elastina e stimolano le cellule osteopoietiche, indispensabili per la formazione delle ossa, dei denti e per mantenere l'elasticità del tessuto connettivo. Riferimenti: • Marine Drugs 2018, The effect of Lithothamnion calcareum on bone metabolism in postmenopausal women with osteopenia. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc /articles/PMC6034221/ • PLoS ONE 2016, A randomized, double-blind, placebo-controlled trial to evaluate the efficacy of a food supplement containing Lithothamnion calcareum on bone loss in postmenopausal women. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc /articles/PMC4937143/ • Journal of Clinical Densitometry 2014, A randomized, double-blind, placebo-controlled trial to evaluate the efficacy of a food supplement containing Lithothamnion calcareum on bone loss in postmenopausal women. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc /articles/PMC #salutedelleossa #osteopenia #lithothamniumcalcareum #integratori #algaRossa #acquemarine

Nella dolcezza della natura, la chimica si rivela in un’armonia incantatrice

integratore naturale concentrato di Boswellia serrata
ARTRORESIN Soluzione idroalcolica concentrata da estratto di resina A base di Boswellia serrata è formulata appositamente per favorire la funzionalità articolare, del sistema digerente e contrastare gli stati di tensione localizzata. • Studiata per la sua attività antinfiammatoria, antido- lorifica e antiedemigena • Agisce inibendo enzimi infiammatori diversi dai farmaci (5-LOX) • Protegge la mucosa gastrica ed intestinale •Può essere utilizzata in modo continuativo Principi attivi di Boswellia serrata in soluzione alla massima concentrazione (brevetto N. 102019000004633).
Gli scienziati che studiano la felicità sanno che essere gentili con gli altri può migliorare il benessere . È stato scoperto che le persone che compiono atti di gentilezza casuali non sempre si rendono conto dell'impatto che stanno avendo su un altro individuo. Le persone costantemente e sistematicamente sottovalutano il modo in cui gli altri apprezzano questi atti. Per prima cosa, negli studi che hanno coinvolto più di mille persone, sia gli esecutori che i destinatari degli atti di gentilezza erano di umore più positivo del normale. Dall'altro, era chiaro che gli esecutori sottovalutavano il loro impatto, cioè, i destinatari si sentivano molto meglio di quanto si aspettassero i “distributori” di gentilezza. I destinatari hanno anche valutato in modo affidabile questi atti come "più grandi" rispetto alle persone che li hanno eseguiti. Perdere l'importanza del calore può ostacolare l'essere più gentili nella vita quotidiana. Inoltre, le conseguenze di questi atti possono andare al di là di un singolo destinatario: la gentilezza può essere contagiosa. Questi risultati suggeriscono che ciò che potrebbe sembrare piccolo quando decidiamo se fare o meno qualcosa di carino per qualcun altro potrebbe essere molto importante per la persona per cui lo destiniamo. Dato che questi gesti calorosi possono migliorare il nostro umore e illuminare la giornata di un'altra persona, perché non scegliere la gentilezza quando possiamo https://psycnet.apa.org/ doiLanding?doi=10.1037%2Femo0000 321 https://psycnet.apa.org/ doiLanding?doi=10.1037%2Fxge00012 71 https://www.science.org/ doi/full/10.1126/science.1 150952
La mandorla Le mandorle sono ricche di grassi monoinsaturi, fibre, α-tocoferolo, minerali come il magnesio e il rame e fitonutrienti, pur essendo ad alto contenuto energetico. La favorevole composizione di grassi e fibre, contribuisce al beneficio ipocolesterolemico, dato dal consumo di mandorle. In virtù della loro composizione nutritiva unica, le mandorle possono beneficiare abbassando i rischi cardiovascolari e del diabete, l'omeostasi del glucosio, l'infiammazione e lo stress ossidativo. Sebbene ulteriori studi siano sicuramente giustificati. https://pubmed.ncbi.nlm. nih.gov/22296169/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/20580779/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/21457263/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/14574348/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/22254047/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/33762150/
La carenza di vitamina D è associata ad un aumentato rischio di SARS-CoV2 e altre infezioni respiratorie. Gli studi clinici in generale dimostrano che la correzione della carenza di vitamina D riduce il rischio di ospedalizzazione, ricovero in terapia intensiva e morte per infezione da SARS-CoV2. La vitamina D e i suoi metaboliti promuovono la risposta immunitaria innata, che fornisce la prima linea di difesa contro le infezioni virali e batteriche, limitando la risposta immunitaria adattativa, che se non controllata promuove la risposta infiammatoria che porta alla sindrome da distress respiratorio acuto e alla morte. L’integrazione serve a trattare la carenza di vitamina D per ridurre così il rischio di infezione da SARS-CoV2 e integrare i pazienti con vitamina D nelle prime fasi dell'infezione da SARS-CoV2 si basa principalmente sulla capacità dei metaboliti della vitamina D di promuovere un'efficace risposta immunitaria all'infezione L'epitelio delle vie aeree e i macrofagi alveolari esprimono l'enzima, CYP27B1, che produce il metabolita attivo della vitamina D, 1,25(OH) 2D, e il recettore della vitamina D, VDR. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35507293/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35166850/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35458189/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34322844/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35091881/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34065735/ https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33202670/
I ricercatori stanno continuando a scoprire tutte le proprietà della propoli grazie alla sua complessa composizione e all'ampio spettro di attività associate. Sono stati analizzati i risultati degli studi sull'influenza della propoli su più di 600 ceppi batterici. Prove emergenti indicano che la propoli ha benefici unici come nuovo potenziale antiossidante. In uno studio fatto sugli sportivi mette in luce l’effetto della propoli sullo stress ossidativo, l'infiammazione e le prestazioni atletiche in soggetti attivi sani. Si evidenzia che chi utilizza la propoli ha una maggiore riduzione della distensione addominale, della gravità del dolore addominale e della sua frequenza. Si è anche scoperto che l’integrazione con propoli riduce di 6 volte le probabilità di avere i sintomi dell'intestino irritabile. si ritiene inoltre che la propoli possa migliorare la funzione cognitiva negli anziani. https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/34262723/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/31146392/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/33680059/ https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/35702280/
È vero che bere tè verde riduce la capacità di assorbire il ferro? La chimica degli alimenti è complicata e ci sono molte combinazioni che influenzano il modo in cui il corpo assorbe i nutrienti. Ad esempio, il calcio viene assorbito più facilmente se assunto con la vitamina D e l'assorbimento del ferro è potenziato dalla vitamina C. Altri alimenti fanno l'opposto e diminuiscono la capacità del corpo di assorbire i nutrienti; i tannini nel tè possono farlo per il ferro. I benefici del tè verde sono così notevoli, tuttavia, che per la maggior parte delle persone superano qualsiasi rischio di danno derivante dal blocco dell'assorbimento del ferro. Bere quantità normali di tè verde (o qualsiasi variante del vero tè, del resto) quasi sicuramente non causerebbe anemia. Uno studio di caso pubblicato ha raccontato la storia di un uomo di 48 anni con livelli di ferro persistentemente bassi nel sangue. La fonte dell'anemia è stata fatta risalire al suo consumo quotidiano di tè verde: da vent'anni beveva 1500 ml (un litro e mezzo!) ogni giorno lavorativo. A meno che la tua abitudine al tè non sia considerevole quanto la sua, il tuo assorbimento di ferro probabilmente non è influenzato in modo significativo dal tè. Sapere ti rende libero di scegliere … Disler PB, Lynch SR, Charlton RW, Torrance JD, Bothwell TH, Walker RB, Mayet F. The effect of tea on iron absorption. Gut. 1975 Mar;16(3):193-200. doi: 10.1136/gut.16.3.193. PMID: 1168162; PMCID: PMC1410962. https://pubmed.ncbi.nlm .nih.gov/1168162/ Fan FS. Iron deficiency anemia due to excessive green tea drinking. Clin Case Rep. 2016 Oct 5;4(11):1053-1056. doi: 10.1002/ccr3.707. PMID: 27830072; PMCID: PMC5093162. https://www.ncbi.nlm .nih.gov/pmc/articles/PMC5093162/
Le malattie cardiovascolari sono le principali cause di morte nel mondo. La dislipidemia è un fattore di rischio cardiometabolico, ma può essere modificabile. Le noci sono state suggerite come intervento dietetico per migliorare il profilo lipidico. Dopo tantissimi studi le noci hanno dimostrato di essere collegate ad un miglioramento dei lipidi nel sangue, inclusi il colesterolo totale, il colesterolo lipoproteico a bassa densità LDL, il colesterolo lipoproteico ad alta densità HDL e dei trigliceridi. Nonostante il fatto che le noci siano un alimento estremamente denso di energia, l'assunzione di noci può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari; quindi, possono essere aggiunte con successo ad un modello dietetico che promuove la salute. https://www.mdpi.com/2072-6643/14/21/4460/htm
Non porterà il sole nei giorni più bui, ma chi ha bisogno di un po' di allegria potrebbe voler estendere gli angoli delle labbra verso le orecchie e alzare le guance verso gli occhi, usando solo i muscoli facciali. Dopo decenni di discussioni e contro-argomentazioni, gli psicologi hanno apparentemente concordato sul fatto che disporre i propri lineamenti nella forma di un sorriso aiuta a rallegrare l'umore. In altre parole, se vuoi sentirti un po' più felice, prova prima a sembrare un po' più felice. Ridi ogni volta che puoi: è una medicina a buon mercato. (George Gordon Byron) https://www.nature.com/ articles/s41562-022-01458-9 https://pubmed.ncbi.nlm. nih.gov/30973236/
La cicoria Citata sin dal 1551 a.C. da Plinio il vecchio. L’etimologia del nome generico di questa pianta (Cichorium) è difficile da stabilire. Alcuni testi ipotizzano che derivi da un accostamento di due termini Kio 😊 io) e chorion 😊 campo); Pianta erbacea perenne, comunamente anche conosciuta con il nome di Radicchio. La cicoria è stata oggetto di numerosi studi, la maggior parte dei quali fornisce osservazioni sulla salute. Che sia la radice tostata, la farina ottenuta dalle radici o le diverse classi di molecole che entrano nella composizione di questa pianta, si evidenzia un effetto antinfiammatorio, antimicrobico, antiossidante, ipolipidemico e ipoglicemizzante e anche un ruolo importante nella regolazione dell'appetito e contro l’acidità di stomaco. È stata inoltre identificata una significativa attività prebiotica. https://www.healthcentra l.com/.../dr-eisner-answers-your... https://www.mdpi.com/ 2072-6643/14/5/957
PHGG è una fibra solubile ottenuta attraverso un’idrolisi controllata e parziale dei semi della gomma di Guar (Cyamopsis tetragonolobus). È di fatto un polisaccaride non amidaceo (galattomannano) che, grazie al suo ridotto peso molecolare dovuto all’idrolisi, è completamente solubile, permettendone un uso in formulazioni liquide anche a concentrazioni elevate.Inoltre, se confrontata con le altre fibre solubili abitualmente utilizzate in nutrizione enterale (inulina, fruttoligosaccaridi o FOS, buccia di psyllium, cellulosa ecc.), la fermentazione di PHGG a opera di batteri commensali (da qui l’azione prebiotica) [1-2] ha dimostrato una maggiore produzione di acidi grassi a corta catena (SCFAs) totali [3]. Tra i principali troviamo l’acido acetico, propionico e butirrico, questo ultimo considerato il più importante per il mantenimento della salute del colon Finalmente la comprensione dei suoi meccanismi…. In un nuovo studio PHGG ha ridotto la velocità di assorbimento del glucosio nell'intestino tenue e ha ridotto gli incrementi di glucosio plasmatico postprandiale, come notato in uno studio precedente [2]. Il presente studio ha anche confermato che PHGG ha ridotto il tasso di assorbimento degli zuccheri nell'intestino tenue. PHGG ha diminuito contemporaneamente l'acqua libera, che ha influenzato l'assorbimento degli zuccheri.[4] 4 https://www.mdpi.com/2072-6643/14/20/4231 1 Yasukawa Z, Inoue R, Ozeki M, et al. Effect of Repeated Consumption of Partially Hydrolyzed Guar Gum on Fecal Characteristics and Gut Microbiota: A Randomized, Double-Blind, Placebo-Controlled, and Parallel-Group Clinical Trial. Nutrients. 2019 Sep 10;11(9). pii: E2170. doi: 10.3390/nu11092170. 2 Okubo T, Ishihara N, Takahashi H, et al. Effects of partially hydrolyzed guar gum intake on human intestinal microflora and its metabolism. Biosci Biotechnol Biochem 1994;58:1364-9. 3 Velázquez M, Davies C, Marett R, et al. Effect of Oligosaccharides and Fibre Substitutes on Short-chain Fatty Acid Production by Human Faecal Microflora Anaerobe 6:87-92, 2000 4 . Takahashi, T.; Yokawa, T.; Ishihara, nord; Okubo, T.; Chu, D.; Nishigaki, E.; Kawada, Y.; Kato, M.; Juneja, LR La gomma di guar idrolizzata riduce la glicemia postprandiale e l'assorbimento di glucosio nell'intestino tenue del ratto. Nutr. ris. 2009, 29, 419–425. https://www.mdpi.com /journal/nutrients
ARTROFITO Soluzione idroglicerica concentrata da estratto di radice A base di Artiglio del diavolo è formulata appositamente per favorire la funzionalità articolare. • Agisce naturalmente su diversi livelli dell'infiam- mazione • Proprietà analgesica periferica, antiflogistica ed antiartritica • Il suo impiego non causa gli effetti collaterali gastrointestinali tipici dei FANS Estratto 20 volte più concentrato rispetto alla polvere. 3 ml di prodotto apportano 48 mg di Arpagoside (efficacia da studi). & APPROFONDIMENTI
Cos'è il magnesio? Il magnesio è un minerale dietetico essenziale e il secondo catione intracellulare più diffuso nel corpo. Serve anche come cofattore per oltre 600 enzimi. In particolare, il magnesio è necessario per la produzione di energia, il metabolismo dei carboidrati e la sintesi di DNA e proteine. Il magnesio è anche un antagonista del calcio nel corpo ed è necessario per la sintesi e l'attivazione della vitamina D. In quanto tale, la carenza di magnesio può inibire i potenziali benefici dell'integrazione di vitamina D. [1] Il magnesio è abbondante nelle verdure a foglia verde, nelle noci, nei semi, nei legumi e nei cereali integrali. Un'assunzione inadeguata di magnesio è comune nei paesi sviluppati, poiché le diete occidentali tendono a contenere un contenuto molto basso dei suddetti alimenti e sono ricche di cereali raffinati e alimenti trasformati, che sono povere fonti di magnesio. La carenza di magnesio aumenta la pressione sanguigna, riduce la sensibilità all'insulina e provoca eccitazione neurale. Di conseguenza, bassi livelli sierici di magnesio sono associati a un'ampia varietà di condizioni, tra cui obesità , diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari , sindrome metabolica e osteoporosi . [2] 1 . ^ Uwitonze AM, Razzaque MS Ruolo del magnesio nell'attivazione e nella funzione della vitamina D J Am Osteopath Assoc . ( 1 marzo 2018 ) 2 . ^ Jeroen HF de Baaij, Joost GJ Hoenderop, René JM Bindels Magnesio nell'uomo: implicazioni per la salute e la malattia Physiol Rev. ( gennaio 2015 )